Come Fare le Caldarroste

La castagna è un frutto ricco di amido, cosa che la rende molto più simile al mondo dei cereali che a quello della frutta. A parte questo è ricchissima di fibre, potassio, e diverse vitamine del gruppo B. Si raccoglie generalmente nel periodo compreso tra settembre e dicembre, e trova una buona applicazione in cucina. Seguendo questa guida potrai fare le caldarroste direttamente a casa tua, con pochi accorgimenti.

Occorrente
Castagne di media dimensione
Padella forata
Sale
Strofinaccio da cucina
Un foglio di carta (tipo quello in cui si avvolge il pane)

Prendi le castagne, ed effettua su ciascuna di loro un’incisione sul dorso (ovverso sulla parte concava), agendo con un coltellino fino alla polpa. Il taglio deve essere lungo 2-3 cm, a seconda della grandezza delle castagne che intendi utilizzare. Effettuarlo è molto importante, in quanto altrimenti si rischia lo scoppio delle castagne sul fuoco.

Poni la padella forata sul fuoco, e lasciala riscaldare un paio di minuti. Ponici dentro le castagne e lascia abbrustolire, girando di tanto in tanto, e salando a metà del processo (le castagne a contatto con il sale saranno ancor più gustose). Potrai capire facilmente il momento in cui le stesse saranno pronte. Infatti, la buccia, alla giusta cottura, tende a sollevarsi un pò, proprio in corrispondenza del taglio effettuato in precedenza.

Durante la cottura, per consentire alle castagne di mantenere all’interno il giusto grado di umidità e risultare quindi più morbide, poni il foglio di carta bagnato proprio sopra di loro, a coprirle. Naturalmente devi badare che esso sia sempre bagnato, in quanto altrimenti si brucerebbe.
Finita la cottura, poni immediatamente le castagne su un panno inumidito, richiudendo poi lo stesso, e lasciando il tutto cosi per circa 10 minuti. In questo modo, le castagne saranno più semplici da sbucciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *