Come Scegliere un Materasso

Per riposare bene è importante scegliere un materasso ergonomico. Vediamo come gli ultimi ritrovati del settore portino all’offerta di prodotti che sempre più si adattano alle forme e ai movimenti del corpo.

Per migliorare il riposo, il materasso deve sostenere il corpo disteso in modo che la colonna vertebrale mantenga la sua naturale curvatura. La struttura interna deve essere adeguata a questo scopo: ideali sono le molle, perché sostengono in maniera puntuale, soprattutto se realizzate in modo tale da adattare la risposta elastica al peso e ai movimenti del corpo.

Un ottimo sostegno è garantito dalle molle insacchettate, così chiamate perchè inserite , ad una ad una, in sacchetti di tessuto traspirante: si abbassano solo se premute, assecondando così i movimenti e distribuendo al meglio il peso del corpo. Su queste molle è presente uno strato ammortizzante che rende più accogliente il materasso e non crea punti di pressione.

Il materasso può essere realizzato in materiale sintetico auto modellante o in lattice, un prodotto in larga parte naturale, dalla struttura porosa molto traspirante che non crea ristagni di umidità, accrescendo quindi il benessere del riposo.

Un materasso deve presentare il lato estivo e il lato invernale.
All’arrivo della stagione calda, il materasso va girato sul lato estivo, composto da materiali freschi e leggeri come lino o cotone;
viceversa, quando arriva la stagione fredda, il materasso va girato in modo che possiate dormire sul lato invernale, composto da materiali caldi come la lana. Per dettagli sui modelli è possibile vedere questa guida su Opinionierecensioni.com.

Periodicamente, occorre lavare il materasso. Se è di tipo sfoderabile, basta togliere la fodera e lavarla in lavatrice.
Se non è invece sfoderabile, copritelo con un coprimaterasso, che toglierete periodicamente e laverete in lavatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *