Come Scegliere Giochi per Bambini

I giocattoli sono usati dai bambini che li tengono in mano e addirittura li mettono in bocca; è per questo che è importante che siano assolutamente sicuri e tali da non arrecare alcun pericolo alla loro salute. Sempre più spesso invece accade che vengano messi sul mercato prodotti non idonei e pericolosi per i bambini e la loro incolumità. Vediamo allora le caratteristiche necessarie per definire i giocattoli sicuri.

La prima cosa da fare è controllare che sul giocattolo sia presente il marchio CE, il nome e indirizzo del fabbricante, dell’importatore e del distibutore. Non devono mancare le avvertente e l’indicazione della fascia d’età per cui il giocattolo è adatto. La presenza del simbolo indica l’esistenza di un rischio per bambini di età inferiore ai 3 anni. Risulta essere importante che all’interno della confezione, che deve essere integra, ci siano le istruzioni in lingua italiana, che i genitori dovranno essere per primi in grado di interpretare.

Per quanto riguarda i giocattoli elettrici essi devono avere oltre al marchio CE quello IMQ dell’Istituto del Marchio di Qualità e non devono mai essere alimentati in maniera diretta dalla corrente elettrica, ma devono funzionare con trasformatore esterno e dispositivo salvavita a bassa tensione, massimo 24 Volt. I giocattoli che funzionano a batteria, specie se destinati a bambini di età inferiore ai 36 mesi, devono avere il vano batteria inaccessibile, chiuso da delle viti.

Nel caso dei giocattoli metallici è necessario che essi siano lavorati in maniera tale da non avere spigoli o angoli appuntiti. La massima attenzione è necessaria anche in caso di peluche che devono essere di buona qualità, resistenti allo strappo, non infiammabili e non devono contenere piccole parti, pericolose per i bambini, in particolare sotto i 3 anni di età.

Infine i giocattoli come tende e case di plastica o legno, relativamente a cui è possibile vedere questa guida sui giocattoli in legno, devono essere arieggiati e privi di chiusure automatiche che impediscano l’uscita del bambino dal suo interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *