Come Allevare un Pony

Il pony è un piccolo cavallo, apprezzato moltissimo dai bambini. La sua origine proviene dalle terre aride e desertiche (come il Medio Oriente e la Mongolia) e dalle montagne fredde, ma mai da zone propriamente temperate. Ecco, quindi, spiegata la sua morfologia, cosi resistente, ed anche la particolarità del suo carattere. Da tanti anni, ormai, il pony è utilizzato nei centri equestri per avvicinare i bambini al mondo dell’equitazione.

Il pony è per carattere uno spirito libero, e quindi necessita di uno spazio appropriato. Considera per uno o due pony un prato di circa un ettaro e mezzo, in cui deve anche esserci un box, di cui il pony può usufruire quando ne ha voglia. Devi necessariamente recintare la superficie, ad un altezza di circa 80 – 100 cm.

Esso deve essere fatto con del fil di ferro liscio intrecciato, e con spazi di circa 12 cm, o di legno. Ricorda che la porta del recinto deve essere ben sicura, in quanto il pony impara presto come aprire la stessa ed andare a farsi un giro. All’interno del recinto non dimenticare di mettere delle bacinelle d’acqua.

Il box deve essere alto 250 cm, profondo 4 metri, ed altrettanti in lunghezza. Su una facciata, che deve necessariamente stare a levante, costruisci la porta, che devi lasciare aperta, in modo che il pony possa entrarvi quando vuole. Il pony si nutre da se all’interno del prato, ma è bene che tu parli con il tuo veterinario, per verificare le razioni giornaliere adatte a lui, e da somministrare nel periodo in cui deve stare nel box. Queste dipenderanno più che altro dalla taglia, dalla razza, e dalla qualità dell’erba.

Nel curarlo, devi tener conto che il pony non teme il freddo, nè la pioggia, ma quando il sole è troppo forte cerca l’ombra, per cui andrà nel box. Se il tuo pony è in gravidanza, assisterai alla nascita del puledro dopo 11 mesi e 5 giorni di gestazione. Non dovrai intervenire durante il parto, ma osservare da lontano.. Se constaterai eventuali problemi chiama il veterinario.

Il puledro si nutrirà con il latte materno più o meno fino a sei mesi, quando avverrà lo svezzamento, periodo abbastanza duro per i 2 animali, che dovrai separare, ponendo il puledro in un prato a sè, naturalmente anch’esso dotato di apposito box. Nei primi giorni vedrai un puledro triste, ma passerà presto, e dopo alcuni giorni potrai riportarlo nel prato comune. Il piccolo pony adesso verrà nutrito come un pony adulto, e potrai iniziare ad avvicinarti pian piano ad esso offrendogli pane, zucchero e mele, in modo che si abitui alla tua presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *